Invito al viaggio

Invito al viaggio

di Silvia Berardo

 
Tutti sogniamo di prenderci una pausa, staccare la spina, dedicare del tempo a noi stessi, magari facendo un lungo viaggio in cui il tempo non ha tempo e i confini non hanno più confini; il desiderato "anno sabbatico", durante il quale viaggiare liberando la mente e arricchendoci della conoscenza di nuovi paesi.
 
Accompagnati dal fotografo Franco Cappellari questo libro diventa, grazie all'arte della fotografia, un emozionante viaggio fotografico che ognuno di noi può ammirare stando comodamente seduto in poltrona; Cappellari sceglie per noi alcuni luoghi creando un caleidoscopio di immagini del mondo, dove passo dopo passo ogni destinazione viene trasformata in una meraviglia, sia essa un volto, un dettaglio, un animale, o un ampio panorama.
Il viaggio che il fotografo ci propone alterna rappresentazioni nelle quali la mente umana si rilassa alla presenza di schemi, come il panorama della città di Budapest, o la casetta rossa in Canada, e momenti in cui cerca e coglie l'imprevisto, smentendo le banali attese e presenta la realtà sotto un aspetto inedito, come gli stoccafissi stesi al sole, o l'aquila durante caccia.
 
La natura è "madre dolcissima", contemplata e amata nella quiete, nella dolcezza dei paesaggi e negli spazi sterminati dei cieli. L'atteggiamento fotografico è un contatto fresco e immediato con le persone e le cose che incontra, uno stupore quasi da fanciullino pascoliano che si meraviglia davanti alle belle rivelazioni del mondo e le ferma in uno scatto: la sua fotografia è arte che ha non altra finalità che ricongiungersi alla natura.

Fotografo privo di inquietudine, Cappellari alterna un album di visioni paesaggistiche di ampio respiro, come le Salinas Grandes in Argentina o la savana keniota, con momenti di vita del pianeta che ci colpiscono per incanto e stupore, ricordandoci che ogni angolo del nostro pianeta è ricco di Grande Bellezza.

E se l'amore è fatto di tanti piccoli chicchi di caffè, Cappellari li sa cogliere tutti, dagli ampi paesaggi agli sguardi più profondi, per unirli in una generosa manciata da donare al viaggiatore più curioso.
Buon viaggio!
 
Franco Cappellari | Il viaggio
Franco Cappellari | il viaggio